Matrimonio con un cieco, come renderlo accessibile

Un matrimonio da favola, si sa, è il sogno di qualunque coppia innamorata… ma come comportarsi se uno dei due partner è cieco?

PREFERISCI ASCOLTARE L’ARTICOLO? CLICCA QUI

Mi sono posta questa domanda perché, come già sai, i matrimoni moderni sono costruiti solo ed esclusivamente sull’estetica d’insieme. Ciò significa che quasi sempre l’unica preoccupazione delle spose e soprattutto dei wedding planner, è quella che tutto sia PERFETTAMENTE coordinato. Il risultato? Scenografie bellissime, che però agli invitati danno la percezione di essere costruite e fredde.

Il 98% dei matrimoni si basano sull’apparire, ma questo ha stancato largamente gli invitati, il motivo te l’ho spiegato meglio in questo video “Matrimoni sensoriali vs matrimoni tradizionali” (a proposito…ti sei iscritta al mio canale youtube per non perderti nessun wedding tips?).

sposi fanno un cenno di vittoria per essersi sposati. lo sposo è cieco

Comunque, ritornando a noi, se tutto è basato solo sull’estetica, come vivrà i preparativi e il matrimonio chi è cieco? In questa situazione penso sia inevitabile sentirsi spaesati, senza sapere da dove iniziare!

Probabilmente se tu non fossi qui a cercare il modo di coinvolgere un partner non vedente nell’organizzazione delle nozze (se stai leggendo, credo che tu sia qui per questo) ti limiteresti a escluderlo totalmente dai preparativi…non per cattiveria, piuttosto perché non sapresti COME fare; non è facile rendere partecipe chi non può vedere, di tutte le cose stupende che stai scegliendo.

matrimonio fra una sposa cieca e uno sposo normo vedente


SCEGLI UN MATRIMONIO SENSORIALE ANCHE SE SEI CIECO


Semplice, se quello che tu hai scelto non si può vedere, non dimenticarti che si può toccare, annusare, ascoltare e assaggiare!

Il matrimonio sensoriale è la scelta ideale se uno degli sposi non può vedere, perché non lavora solo ed esclusivamente sull’estetica (che comunque non va tralasciata) fa un grande passo in più, andando a coinvolgere tutti e 5 i sensi degli sposi e degli invitati, con questa tecnica le nozze saranno indimenticabili per tutti, nessuno escluso.

Grazie alla stimolazione sensoriale è possibile rendere ogni momento del matrimonio inclusivo.

Per esempio: le partecipazioni sono generalmente un elemento rilevante, sì,  per chi può vederle…

Ciò che potresti fare per renderle sensoriali è scegliere una carta con delle forme in rilievo e con la doppia scritta (normale e in braille). Così facendo anche solo toccando i cartoncini si potrà percepire e immaginare la fantasia e questo significa che anche la futura sposa o il futuro sposo cieco potrà avere la possibilità di ricordare un dettaglio del suo matrimonio. W il disability friendly!

partecipazioni in braille

fonte: partecipazione in braille di InclusiveGreetings


METTI AL CENTRO LE ESIGENZE DI ENTRAMBI


Durante i preparativi ciò che bisogna assolutamente tenere a mente sono le esigenze e le necessità della coppia: prova a far scorrere mentalmente tutti i momenti della giornata, cercando di immaginare come li vivresti tu e come li vivrebbe il tuo partner. A questo punto domandati se qualcosa potrebbe mettere a disagio uno dei due, oppure rendere difficile qualche passaggio della giornata.
Per esempio, hai considerato che la navata dovrà essere sufficientemente larga da permettere l’eventuale utilizzo del bastone da orientamento?
Hai verificato la luminosità? Una maggior quantità di luce può essere utile a un futuro sposo cieco per muoversi meglio nello spazio.
Hai chiesto alla location se sono ammessi cani guida, nel caso tu decida di volerlo con te (e magari farvi portare le fedi direttamente dal vostro fedele amico a quattro zampe)? La cosa più importante è mettere il tuo partner non vedente a suo agio.

la sposa accompagna lo sposo cieco durante l'ingresso nella sala ricevimenti in mezzo agli applausi degli invitati


SFRUTTA I SENSI


Per un matrimonio sensoriale d’effetto, sia per te, che per il tuo partner, concentrati soprattutto su come stupire sfruttando gli altri quattro sensi. E’ facile colpire con la vista! Prova invece ad associare ad ogni momento della cerimonia e del ricevimento una sensazione tattile, olfattiva, uditiva o gustativa.

Per esempio, un’idea che trovo sempre molto carina è quella di creare un’essenza personalizzata per il vostro matrimonio. Un’essenza personalizzata che ricordi i profumi dei luoghi in cui vi siete conosciuti o in cui vivete, oppure semplicemente qualcosa che vi piace. Potreste prendere ognuno un’essenza floreale che vi rappresenta e con il mix creare un profumo, per simboleggiare la vostra unione. Potreste poi vaporizzare la fragranza ottenuta durante la cerimonia. In questo modo entrambi avrete un ricordo che assocerete al vostro giorno più bello. Infine usandola nella vostra casa come fragranza per l’ambiente, essa avrà un po’ la stessa funzione che hanno le fotografie, ovvero riportare immediatamente alla memoria le emozioni che avete provato.

Hai un partner cieco o degli invitati non vedenti e vorresti che si sentissero coinvolti al tuo matrimonio? Contattami per una consulenza, scrivendomi a info@matrimonio5sensi.com!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *