Seconde nozze e gli errori da evitare

Le seconde nozze (o terze, o quarte, non mettiamo limiti ai nuovi amori) rappresentano un nuovo inizio all’insegna del “no stress”. In questo caso infatti le coppie sono più adulte e si sentono più libere. A differenza del primo matrimonio che vede spesso un’importante ingerenza da parte dei parenti, nelle seconde nozze abbiamo coppie autonome finanziariamente e libere dalle costrizioni della società che ruotano attorno al “bel matrimonio in grande”.

cin cin alle seconde nozze
Alasdair Elmes

Trovo meraviglioso che nonostante le ferite che può aver lasciato la prima relazione, ci siano persone che accettano nuovamente l’impegno e la sfida di un nuovo matrimonio. Sono persone coraggiose, aperte all’amore, alla fiducia e alla speranza. Questo mondo ha tanto bisogno di fiducia e speranza!

Che differenze ci sono fra l’organizzazione del primo matrimonio e del secondo? In realtà a livello organizzativo non cambia nulla. Spesso tuttavia queste coppie optano per un matrimonio intimo con pochi invitati che sentono davvero vicini a loro.

ERRORI DA EVITARE NELL’ ORGANIZZAZIONE DELLE SECONDE NOZZE

Ti suggerisco di prendere le distanze da quello che é stato il tuo (o il suo) primo matrimonio. Non tanto per i commenti degli invitati (che ci saranno sempre), ma per il benessere mentale della vostra coppia. Per lo stesso motivo anche indossare il precedente abito da sposa (o da sposo) potrebbe rivelarsi una cattiva idea, ma tutto dipende da quanto siete forti. Nel bene e nel male il precedente matrimonio é finito, state cominciando un nuovo capitolo assieme e voglio sinceramente che nulla offuschi la vostra felicità.

seconde nozze in rosso
Matrimonio 5 sensi

Fate una lista di tutte le cose che non vi sono piaciute del primo matrimonio (inteso come giorno non come relazione) o di quelli a cui siete già stati. Cosa é andato storto, cosa avreste voluto fare e non avete fatto? Condividete questa lista con la vostra sensorial designer, esponetele le vostre paure e stilate assieme un piano di battaglia per far sí che questi problemi non si presentino.

Invitare o meno gli ex? Dipende tutto dal tipo di rapporto che c’è, non solo fra te e il tuo ex, ma anche fra l’ex e il nuovo partner. La sua presenza potrebbe creare fastidi o imbarazzi? Parlatene assieme senza timore per trovare la soluzione migliore.

famiglia in riva al lago
Minkyung Kim

Figli dalla precedente relazione. Questo è un tasto molto delicato e come comportarsi dipende molto dall’età della prole, dal rapporto che hanno con l’altro genitore e dal rapporto che hanno con il nuovo compagno (o compagna). Si auspica che queste seconde nozze siano l’inizio di una famiglia e non solo di una nuova coppia. Cerca di renderli partecipi dei preparativi, qui trovi 7 idee per coinvolgere i bambini al matrimonio.

sposa con bambino
Jonathan Borba


GALATEO DELLE SECONDE NOZZE…O ANCHE NO

Mi fanno morire quei siti che snocciolano il galateo delle seconde nozze e danno dictat anacronistici e senza senso. Vediamone qualcuno per sfizio.

Al primo posto abbiamo: “non puoi indossare l’abito da sposa bianco”, non sia mai, d’altronde è risaputo che la totalità dei futuri sposi oggigiorno arriva all’altare perfettamente illibata. Questa regola racchiude in realtà due divieti perché non si limita al colore bianco, ma addirittura all’abito da sposa. Secondo i guru del galateo infatti in caso di seconde o terze nozze il dress code prevede tailleur per lei e abito scuro per lui.

seconde nozze
Matrimonio 5 sensi

“Evita il bouquet tutto bianco” e ringrazia che ti è gentilmente concesso averne uno.

“Niente lancio del riso”, giusto (si fa per dire), perché se gli auguri dei primi invitati ti hanno portato male, meglio non rischiare col secondo.

“No al velo, solo cappello con veletta”, ma per favore.

“Niente fotografo, accontentati delle foto fatte dagli invitati”, mi raccomando che siano ubriachi o affetti da Parkinson. Mica vogliamo rischiare che restino delle prove del misfatto, vero?

L’altro must che sento dire è: “devi fare un matrimonio con pochi invitati, solo la famiglia e amici stretti”, ma cosa gliene frega? Manco lo pagassero loro il pranzo.

“Evita gli eccessi e preferisci un ricevimento fatto in casa”, anzi, possibilmente non invitare nessuno a parte i testimoni, chiuditi in una stanza e fustigati per il resto della tua vita.

spettacolo pirotecnico al matrimonio
Matrimonio 5 sensi

Non so tu, ma leggendo queste regole auree sembra che avere un matrimonio fallito alle spalle debba essere una vergogna. Come se non bastassero sensi di colpa, nostalgie, rimorsi e quant’altro la nostra mente partorisca. Anch’io ho alle spalle un matrimonio che non ha funzionato. Ricordo che per molti mesi anche dopo il divorzio non ho confessato il mio cambio di status agli amici meno stretti. Avevo paura del giudizio degli altri, ma ricordati: nessuno potrà giudicarti, se non glielo permetti.

Il tuo primo matrimonio è andato male? Non è una vergogna, non permettere a nessuno di farti sentire un’emarginata o di sminuire questo giorno. Tutti hanno diritto alla felicità.

spettacolo pirotecnico
Riley McCullough

Hai bisogno di supporto per l’organizzazione delle seconde nozze o hai dubbi sulla burocrazia? Contattami a info@matrimonio5sensi.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *