Le regole per la celebrazione dei matrimoni in Chiesa

Da un mese sono ripresi i matrimoni in Chiesa, tuttavia ci sono una serie di regole da rispettare. Di seguito ti riporto quanto contenuto nell’allegato 1 del “Protocollo circa la ripresa delle celebrazioni con il popolo”, aggiornato al decreto dell’11 giugno 2020.

Linee guida per la celebrazione delle nozze in Chiesa

Per permettere la graduale ripresa delle celebrazioni liturgiche fra cui i matrimoni in Chiesa, sono state redatte una serie di misure necessarie per la sicurezza di tutti gli individui.

celebrazione dei matrimoni in Chiesa
foto: James Bold

1.      Accesso ai luoghi di culto in occasione di celebrazioni liturgiche

Gli assembramenti sono vietati pertanto bisognerà accedere alla chiesa con ordine e distanziati. Non si potrà fare il lancio del riso/petali/fiori, a meno che abbiate scelto un matrimonio molto intimo con pochi invitati (che quindi possono stare distanziati).

Fuori dalla Chiesa dovrà essere indicato il numero massimo di persone che vi possono accedere tenendo come distanza un metro sia laterale che frontale. Nel caso di edifici troppo piccoli, o in caso di impossibilità a seguire le norme igienico-sanitarie previste, è possibile spostare la cerimonia all’aperto. Inoltre, è possibile trasmettere la celebrazione in streaming per tutti quegli invitati che sono dovuti rimanere a casa. Ti ricordi? Te ne avevo parlato anche nella guida “Magari fosse stata solo la pioggia”,

L’entrata e uscita dalla Chiesa dovranno avvenire da accessi separati e previa igienizzazione delle mani.

Coloro che accedono ai luoghi di culto per le celebrazioni liturgiche sono tenuti a indossare mascherine.”

Sarà vietato l’accesso: in caso di sintomi influenzali/respiratori, con una temperatura corporea di 37,5° C o più, o se entrati in contatto con persone positive a SARS-CoV-2 nei giorni precedenti.

cerimonia liturgica all'aperto
foto: Mickel Alexande


2.      Igienizzazione dei luoghi e degli oggetti

“I luoghi di culto, (sagrestie comprese), siano igienizzati regolarmente al termine di ogni celebrazione. Si abbia, inoltre, cura di favorire il ricambio dell’aria.

Al termine di ogni celebrazione, i vasi sacri, le ampolline e altri oggetti utilizzati, così come gli stessi microfoni, vengano accuratamente disinfettati.

Si continui a mantenere vuote le acquasantiere della chiesa.”

chiesa pronta per la celebrazione di un matrimonio
foto: Annie Spratt


3.      Attenzioni da osservare nelle celebrazioni liturgiche

“Per favorire il rispetto delle norme di distanziamento è necessario ridurre al minimo la presenza di concelebranti e ministri.

Può essere prevista la presenza di un organista, ma in questa fase si ometta il coro.

Tra i riti preparatori alla Comunione si continui a omettere lo scambio del segno della pace.

La distribuzione della Comunione potrà avvenire previa igienizzazione delle mani del sacerdote, indossando guanti e mascherina. Bisognerà anche evitare di venire a contatto con le mani dei fedeli.

Non sarà possibile utilizzare i libriccini pubblici dei canti. Pertanto, se vorrai fornire un aiuto ai tuoi invitati per seguire la cerimonia, ti invito a inserire nei libretti messa anche i testi dei canti. Ogni libretto messa dovrà essere personale.

Sia per i fedeli che per i celebranti è obbligatorio mantenere sempre la distanza di sicurezza e la mascherina (che copra naso e bocca).

Per la celebrazione dei matrimoni in Chiesa, il Ministro incaricato dovrà disporre un luogo apposito areato per la confessione e un luogo ritenuto idoneo per la raccolta delle offerte.

 “Il richiamo al pieno rispetto delle disposizioni sopraindicate, relative al distanziamento e all’uso di idonei dispositivi di protezione personale si applica anche nelle celebrazioni diverse da quella eucaristica o inserite in essa: Battesimo, Matrimonio, Unzione degli infermi ed Esequie.

E’ possibile leggere l’intero protocollo di 169 pagine dedicato alle varie liturgie, ma qui trovi riassunto o riportato tutto ciò che riguarda la celebrazione dei matrimoni in Chiesa. Forse a questo punto ti senti spaesata e non sai come rendere emozionante la tua celebrazione nonostante le varie restrizioni. Se è così ti consiglio di scaricare subito la mia guida “Magari fosse stata solo la pioggia” dove ho raccolto un sacco di consigli utili per te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *